A Roma, capitale d’Italia, con a capo il sindaco Virginia Raggi del MoVimento 5 stelle, ha introdotto una nuova iniziativa davvero notevole. Ovvero il sistema “Più ricicli, più viaggi” . Così facendo si otterranno dei buoni Bus da viaggio, riciclando 30 bottiglie: 1 buono= 30 bottiglie di plastica,ognuna dal valore di 5 centesimi.  Ogni 30 bottiglie di plastica riciclate all’interno delle macchine fornite da Coripet (Consorzio per il Riciclo del Pet) e che al momento si troveranno in tre stazioni metro della Capitale, si otterrà un biglietto dell’Atac. Complimenti al Sindaco di Roma.

L’iniziativa partirà nelle stazioni metro Cipro sulla A, Piramide sulla B e San Giovanni sulla C. La sperimentazione durerà 12 mesi. Una apposita macchina installata da Coripet raccoglierà le bottiglie di plastica e trasferirà le informazioni attraverso le app My Cicero e TabNet. I passeggeri riceveranno così un ‘ecobonus’ per ogni bottiglia di qualunque formato inserita che verrà poi versato nel borsellino virtuale facendo accumulare punti.

“E’ una vera e propria innovazione – ha detto la sindaca Virginia Raggi presentando l’iniziativa -. Possiamo dire di essere la prima grande Capitale europea a presentare questo sistema. Una macchina che mangia le bottiglie di plastica ed emette un credito con cui comprare i biglietti. L’economia circolare è facile da fare. In questo modo incentiviamo a fare il biglietto, addirittura riciclando la plastica”.

“L’ideale è consumare meno #plastica usa-e-getta e preferire le borracce – ha commentato su Facebook il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa (M5S) -, ma in caso di necessità, ecco che da oggi a Roma possiamo scambiare le nostre bottigliette vuote con biglietti dell’#ATAC. È un progetto sperimentale inaugurato oggi nella capitale. Complimenti ancora al sindaco Virginia Raggi, per avere avuto un’iniziativa del genere, che stimola le persone a rendersi utile alla situazione climatica che stiamo affrontando, in maniera diretta, e quindi intervenire nei confronti dell’ambiente così da guadagnarci. #ècosìchesigoverna.