-Zaia esordisce: lunedì ordinanza più severa-

Anche se il governo riesce a mantenere ancora stabile il numero dei contagi, Zaia è molto preoccupato. “Sta accadendo quello che via avevo detto”,rammenta. Il Veneto è passato da un indice Rt pari a 0,43 ad 1,63. Secondo le statistiche i contagi sarebbero aumentati proprio all’insegna dell’ultima settimana. Sono stati 31, in leggero aumento rispetto alla settimana precedente. Per la prossima settimana, Zaia annuncia un’ordinanza con provvedimenti più severi. “Da lunedì non esiste che chi è positivo vada in giro”.

Se restiamo senza mascherina a fare gli assembramenti – ha tuonato Zaia in conferenza stampa – e pensiamo che i complottisti abbiano ragione, stiamo preparando la culla per il neonato. Perché quando tornerà il virus sarà forte e qui non ce ne sarà più per nessuno”. Se continuiamo di questo passo non domandatevi neanche più se il virus torna in ottobre, perché è già qui. Ora il caldo probabilmente ci dà una mano ma con le prime brezze autunnali…”.

Tra le nuove disposizioni, il governatore annuncia che il trattamento delle cure sarà obbligatorio.”Se fosse per me prevederei la carcerazione”.Non esiste che un positivo vada in giro. Penso che a livello nazionale sia necessario prendere in mano questo dossier. È fondamentale che ci sia un ricovero coatto, deve esserci un Tso, non possiamo stare li a discutere con chi non si vuole farsi curare. “Solo mille euro di multa per chi compie il reato di infettare gli altri ?”-Così andiamo allo schianto- autoreplica.

Segui il canale twitter ufficiale: https://twitter.com/ForumOpinions

Nuova pagina Instagram: https://www.instagram.com/_universeinside_/