-La sonda New Horizon, dopo aver studiato Plutone e Arrokoth, si prepara a nuove ambiziose ricerche-

La sonda New Horizon è stata essenziale nello studio di Plutone. A più di 5 miliardi di chilometri (30 U.A.), Plutone è uno dei corpi nani scoperti più lontani nel Sistema Solare. Il lavori di New Horizon, però, non si ferma qui. Scoperto nel 2014 e studiato approfonditamente nel 2019, Arrokoth è un’altra interessante panoramica della sonda. La sonda New Horizons ha raggiunto e sorvolato 2014 MU69 il 1º gennaio 2019, alle ore 06:33 (ora italiana); si tratta del fly-by (sorvolo ravvicinato) più lontano nella storia delle esplorazioni spaziali. Visualizza qui i dettagli della missione (wikipedia).

L’affascinante viaggio nella fascia di Kuiper:

La fascia di Kuiper è sempre stata difficile da studiare, per la sua distanza. Nonostante ciò, sappiamo che rappresenta gli oggetti transnettuniani ovvero i corpi presenti oltre l’orbita di Nettuno. Nella fascia, inoltre, risiedono piccoli corpi celesti che raffigurano le reliquie del Sistema Solare primordiale.

Le nuove mete:

La sonda si prepara ad una nuova interessantissima missione. Dovrà gettarsi nel cuore della fascia di Kuiper e concentrarsi su obiettivi particolari: I corpi ghiacciati. Perché questi sono così importanti da diventare per gli scienziati oggetti di studio ? Perchè alla formazione del Sistema Solare, polveri e gas condensate sono state responsabili della formazione dei pianeti. Alcuni, però, sono detti planetesimi. Questi, come dicevo prima, rappresentano un importante studio che non solo ci aiuterà a comprendere la natura dei corpi celesti, ma soprattutto l’origine di un sistema. Per mettere a fuoco il suo prossimo target, la sonda riceverà aiuto dal telescopio giapponese Subaru, situato sulla cima del Mauna Kea. Un vulcano dormente delle Hawaii.

Nonostante l’elevata concentrazione, i planetesimi sono disseminati in un’area molto vasta. Perciò Subaru, con il suo specchio primario di 8,2 metri di diametro e un ampio campo di osservazione, dovrebbe aiutare la sonda a individuare i più promettenti.