– Processo a Salvini: Durante il governo giallo-verde Salvini, allora ministro dell’Interno, rifiutò di permettere lo sbarco di una nave spagnola con a bordo 160 migranti. Sarebbe oggi accusato di “sequestro di persona” e “rifiuto di atti di ufficio“.-

Cosa è successo ?

Durante il governo giallo-verde, la vicenda Open Arms condizionò molto i rapporti fra governo ed Ong. Tra l’1 e il 20 Agosto del 2019, la nave rimase nelle acque con a bordo 160 migranti. Lo sbarco fu negato sia dall’Italia che da Malta. La nave rimase in attesa per 19 giorni, proprio durante la crisi di governo. Essendo stato negato l’accesso sia in Italia che a Malta, la nave si avvicinò a Lampedusa. Entrando così nelle acque italiane. entrando nelle acque territoriali italiane. A quel punto, per far sbarcare i profughi fu necessario un «blitz» a bordo del pm di Agrigento Luigi Patronaggio — lo stesso che ora chiede di processare Salvini — con due medici che constatarono la insostenibile situazione sanitaria. A quel punto sequestrò la nave, determinando di fatto la necessità di far scendere a terra i migranti. Subito dopo Patronaggio annunciò di voler indagare se c’erano state omissioni da parte di «pubblici ufficiali» (senza specificare quali) nel negare lo sbarco ai naufraghi.

In precedenza:

Non è, però, la prima volta che il Senato chiama a processo Salvini. A Marzo sempre del 2019 Palazzo Madama negò l’autorizzazione a procedere per il “caso Diciotti dell’estate del 2018”. Il predente governo votò contro l’autorizzazione a procedere.  Passò la linea che la scelta di non far sbarcare oltre 170 migranti tratti in salvo dalla nave militare italiana per circa una settimana era stata una scelta politica governativa e, come tale, non sindacabile e non un abuso di un ministro per ottenere un personale vantaggio politico.

Il voto al Senato:

Al via dalle 9:30 il dibattito in aula. Entrando al Senato Salvini ha dichiarato di appoggiare la:«Sono sereno, i senatori votino come credono- il mio problema sarà spiegare ai miei figli che il padre non è un delinquente-. Per il processo a Salvini è intervenuto anche Matteo Renzi, di Italia Viva. << Il leader di Italia viva ha spiegato che voterà a favore dell’autorizzazione a procedere contro Salvini, sottolineando come al tempo fu l’intero governo a sbagliare: « Noi dobbiamo rispondere alla domanda non se Salvini ha commesso reati o no, o se fosse accompagnato da altri membri del governo. A questo risponde la magistratura >>.

La decisione:

il Senato deciderà se processare o meno Salvini. Al momento c’è l’incognita di Italia Viva, anche se Renzi ha dichiarato che si esprimerà contro. Al momento il cdx è compatto. La relazione Gasparri contro l’autorizzazione a procedere ha bisogno di 160 voti e il centrodestra è a 135. L’ex ministo è accusato di aver abusato dei suoi poteri e violato le convenzioni internazionali. Un primo voto sulla vicenda c’era già stato a Maggio. Il leader leghista fu salvato proprio da Italia Viva che decise di astenersi.

Segui il canale twitter: https://twitter.com/ForumOpinions .