-Sono rinvenute alcune prove che attesterebbero anomalie nella mappa di radiazioni cosmiche di fondo-

Esistono gli Universi Paralleli ? Questa è una delle domande più difficili a cui dare risposta. Questo per l’assenza di informazioni. Nonostante ciò, quando qualcosa nello spazio non torna gli scienziati non vanno direttamente alla ricerca di soluzioni, ma di errori. Capire gli”errori” che avvengono nello spazio, aiuta gli scienziati a formulare sempre più teorie e, a creare soluzioni valide da approcciare nella descrizione del fenomeno cosmico avvenuto.

È quel che è accaduto a Ranga-Ram Chary del California Institute of Technology (Caltech), che chiama in causa, in un lavoro sottomesso allAstrophysical Journal, la possibile esistenza di un universo parallelo per spiegare delle anomalie ravvisate nell’analisi della radiazione cosmica di fondo. Una spiegazione alternativa che ha bisogno però di conferme, per ora esigue.

Cos’è la radiazione cosmica di fondo ?

La radiazione cosmica di fondo (CMBR) è in cosmologia un tipo di radiazione elettromagnetica che permea l’Universo, cioè “attraversa”. Tra una Stella ed un’altra non c’è solo del “buio” e del “nero”, ma ci sono anche delle radiazioni estranee dalle Stelle che possono essere tracciate grazie ad uno spettroscopio. La radiazione di fondo è anche una delle principali prove che sostengono la teoria del Big Bang. Si tratta di un “relitto” dell’Universo primordiale.

IL FENOMENO:

Le prove a sostegno di questa inflazione per Chary, scienziato del Caltech, sarebbero l’elevata luminosità in punti specifici della mappa del cosmo. La luce prodotta, è diversa dalla luce vera e proria. Perchè in questo caso la luce è generata dallo scontro di protoni ed elettroni che si mettono insieme per creare l’idrogeno. L’eccesso, sostiene, sarebbe imputabile a un eccesso di materia avuto nel punto di contatto fra due universi.

 Nella mappa della Cmb sviluppata a partire dai dati del telescopio spaziale Planck, Chary ha notato uno strano bagliore che potrebbe essere dovuto alla perdita di materia da un Universo parallelo nel nostro. Un effetto dovuto alla collisione tra loro di diversi universi, assimilabili a tante bolle. Tutto questo nell’ipotesi ovviamente di un multiverso, prodotto come conseguenza dell’inflazione cosmica, ovvero l’espansione accelerata dell’universo poco dopo il Big Bang.